Descrizione Progetto

Le Cinque Terre sono cinque piccoli borghi (Monterosso-Vernazza-Corniglia-Manarola-Riomaggiore) collegati per secoli unicamente da sentieri e mulattiere a picco sul mare.

Chilometri e chilometri di muretti in pietra “a secco” sorreggono le piane su cui crescono ancora oggi orti, uliveti e vigneti (Corniglia e Volastra) resi famosi soprattutto dal rinomato “Sciacchetrà” (un vino liquoroso prodotto in quantità limitata).

La costa è ripida e rocciosa ed è ricca di splendide insenature. Monterosso è l’unico paese con una spiaggia facilmente accessibile e qui si erge la “statua del Gigante” che sovrasta un angolo di spiaggia.

Le Cinque Terre sono state dichiarate Parco Nazionale e Area Marina Naturale Protetta (tra Punta Mesco a ovest e Punta di Montenero a est).

I tre sentieri principali, tutti facilmente accessibili con un minimo di allenamento e indumenti idonei, sono ben segnalati con un segnavia bianco-rosso.

Il sentiero numero 1 (ROSSO) corre in alto lungo il crinale che separa la costa dalla Val di Vara.

Il sentiero numero 2 (VERDE) collega i Santuari, a mezza costa, luoghi di culto dei rispettivi borghi.

Il sentiero numero 3 (AZZURRO) unisce fra loro i cinque borghi a livello del mare.

Si consiglia per aggiornamenti sulla viabilità dei sentieri di visionare il sito www.parconazionale5terre.it/sentieri-outdoor.php

Si possono raggiungere in automobile, ma è sconsigliabile perchè la strada è tortuosa e mancano i parcheggi.

Consigliamo vivamente di servirsi esclusivamente dei treni o via mare per poi proseguire a piedi nei meravigliosi sentieri a picco sul mare.

Le gite in battello sono facilmente programmabili partendo dal porto di Sestri Levante (http://traghettiportofino.it)

Invece il viaggio in treno ha una durata di circa 30 minuti (http://www.trenitalia.com)

Cinque Terre are five little villages placed on a steep rock coast whose names are Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore.

During the past centuries they were connected by some footpaths or by boat from the sea. Now is possible to reach them by train or boat. We do not recommend to use the car due to the several difficults to drive through long and steep country roads full of curves, while the access to the villages is not allowed and the parking areas tiny and mostly reserved to the residents.

The typical product from Cinque Terre is a wine, named “Sciacchetrà” , as rare as expensive, mostly impossible to find, but very tasteful. Once the vineyards covered all the surface of the hills, as the inhabitants were poor and had only the chance to cultivate the steep lands or to fish. Nowadays, tourism has improved the life conditions of the local peoples and so the cultivated areas have been reduced, as many people do no want to toil on a very difficult land, where everything is complicated, where just to move walking is a sort of climbing.

The main footpaths to walk along the Cinque Terre are three:

-Footpath n° 1 (red) is placed on top of the hill

-Footpath n° 2 (green) connects the Sanctuaries, placed halfway.

-Footpath n° 3 (light blue) connects the villages at sea level, or nearly

Info at: www.parconazionale5terre.it/sentieri-outdoor.php

If you go there by train visit www.trenitalia.com (20’/30′ from Sestri Levante)

By boat : www.traghettiportofino.it

http://www.traghettiportofino.

http://www.trenitalia.com

www.parconazionale5terre.it/sentieri-outdoor.php